Index

Ortodonzia  e ortodonzia invisibile

L’ortodonzia, chiamata anche ortognatodonzia (orto =dritto, gnatos = mascelle, dons = denti), è quella particolare branca dell’odontoiatria che studia le anomalie di costituzione, sviluppo e posizione dei denti, delle ossa mascellari e delle strutture anatomiche ad esse correlate: sistema nervoso, muscolatura facciale,masticatoria e componenti scheletriche.

La finalità principale del trattamento ortodontico sarà quello di prevenire, eliminare o attenuare tali anomalie mantenendo o riportando gli organi della masticazione a una corretta funzionalità, senza trascurare l’aspetto estetico particolarmente importante nella società odierna e garantendo la stabilità nel tempo dei risultati ottenuti.

Per impostare un corretto piano di trattamento ortodontico è indispensabile che l’ortodontista esegua, tramite specifici esami strumentali, un vero e proprio check up ortodontico:

  • cartella clinica con esame obbiettivo, modelli studio in gesso, fotografie
  • esami radiografici (panoramica e teleradiografia latero-laterale del cranio oggi sostituite dall’esame tomografico Cone Beam 3D), tracciato cefalometrico

Possiamo distinguere diversi trattamenti ortodontici:

  • ortodonzia intercettiva: è la branca dell’ortodonzia che si occupa di intercettare le malocclusioni, viene anche definita ortodonzia ortopedica e/o funzionale. Si utilizza per risolvere le malformazioni dello sviluppo delle basi ossee (mascella e mandibola) nel paziente in crescita. L’ortodonzia intercettiva ha quindi un duplice scopo, quello di correggere il difetto e quello di semplificare eventuali trattamenti che dovranno essere fatti sulla dentatura permanente.

 

  • ortodonzia fissa: è la branca dell’ortodonzia che si occupa di recuperare, attraverso l’utilizzo di forze meccaniche posizionate direttamente sui denti, l’allineamento delle arcate. Si avvale di apparecchiature fisse, sia in metallo che in materiali ceramici, applicate direttamente sul dente e di ausiliari meccanici che gestiti dal medico dentista durante le visite di controllo permette lo spostamento programmato e guidato dei singoli elementi dentali con il recupero dell’allineamento delle arcate.

 

  • ortodonzia invisibile: è la branca dell’ortodonzia che si occupa di recuperare l’allineamento dentale attraverso l’utilizzo di mascherine trasparenti. Il trattamento prevede l’utilizzo di una serie di allineatori quasi invisibili e rimovibili che vengono sostituiti a cadenze programmate e che agiscono determinando dei lievi ma progressivi spostamenti dei denti fino al raggiungimento dell’allineamento programmato. La programmazione preortodontica permette al paziente di sapere in anticipo quale sarà l’aspetto dei denti al termine del trattamento, consentendo anche la realizzazione di allineatori trasparenti suoi personalizzati.