Impiantologia

L’implantologia orale è quella branca dell’odontoiatria che si occupa di sostituire i denti mancanti con radici artificiali, che, una volta integrate nell’osso, serviranno a sostenere denti singoli, gruppi di denti o fungere da supporto per una protesi completa fissa o come ancoraggio per protesi removibili.
I tempi necessari all’osteointegrazione variano in base al tipo di intervento effettuato, alla situazione del paziente e ad altri fattori che il chirurgo dovrà considerare prima dell’intervento, come la quantità e la qualità dell’osso presente. In una situazione ottimale i tempi di osteointegrazione variano da 4 a 6 mesi.

Esistono varie tecniche di inserimento degli impianti:

  • TECNICA CLASSICA CON GLI IMPIANTI SOMMERSI: vengono inseriti gli impianti e si lasciano in guarigione per 3-4 mesi sotto la gengiva. Seguita una riapertura con una piccola incisione sulla gengiva a fine integrazione per collegarli alle componenti protesiche che sorreggeranno il dente protesico
  • TECNICA POST-ESTRATTIVA: comporta l’inserimento dell’impianto nell’alveolo dentale dopo l’estrazione del dente sfruttando l’osso residuo.
  • CARICO IMMEDIATO: in situazioni particolari di inserimento di impianti con una buona stabilità primaria subito al loro inserimento. L’impianto sarà caricato immediatamente con una corona e messo subito in funzione. Tecnica usata in situazioni alta valenza estetica, o in riabilitazioni con più  impianti uniti assieme.